bottone livetv

bottone ondemand

bottone tg

Rimontata due volte: la Lucchese pareggia (2-2) con la Pro Patria

pro patria lucchese

Un'altra occasione buttata dai rossoneri, che tornano a Lucca con un punto e con il rammarico di una vittoria sprecata

Pro Patria - Lucchese 2-2 (1-1)

PRO PATRIA (3-5-2): Tornaghi; Battistini, Zaro, Lombardoni; Mora, Ghioldi (15’ st Mastroianni), Fietta, Pedone (23’ st Sané), Galli (15’ st Colombo); Le Noci (23’ st Santana), Gucci (27’ st Boffelli). A disposizione: Mangano, Marcone, Molinari, Bertoni. Allenatore: Sala (Javorcic squalificato).

LUCCHESE (3-5-2): Falcone; Madrigali, Gabbia, Martinelli; Zanini, Greselin, Mauri, Provenzano, Favale (23’ st Lombardo); De Feo (23’ st Isufaj), Bortolussi (1’ st Sorrentino). A disposizione: Aiolfi, Lombardo, Carbone, Bernardini, Santovito, Jovanovic, Palmese, De Vito Strechie, Bacci. Allenatore: Favarin.

Arbitro: Repace di Perugia (assistenti: D’Elia di Ozieri, Dell’Olio di Molfetta).

Marcatori: nel pt autorete di Lombardoni (P) al 19’, Zaro (P) al 23’; st De Feo (L) al 3’, Mastroianni (P) al 25’. Note: Spettatori 860 (paganti 429, abbonati 431, incasso di 7.000 euro).

Per due volte in vantaggio con De Feo, desideroso di riscatto dopo il rigore sbagliato con il Siena, e per due volte rimontata: questo il triste sunto di una partita che i rossoneri potevano e dovevano vincere.

Il punto guadagnato serve per tornare a muovere la classifica, che però ci vede ancora inesorabilmente all'ultimo posto.Favarin schiera un 3-5-2 con Madrigali confermato sulla linea difensiva, Zanini dal primo minuto e in avanti Bortolussi a far coppia con De Feo: solo  a partita in corso entreranno Lombardo e Sorrentino, entrambi alle prese con problematiche fisiche.

Dicevamo che la Lucchese riesce a portarsi in vantaggio due volte con De Feo, ma due volte viene rimontata su azioni sviluppatesi da  calcio piazzato. Nel dopo gara mister Favarin è una furia: "D'ora in poi basta carota, è arrivato il momneto di usare il bastone", ha tuonato contro i suoi giocatori, criticando ampiamente l'atteggiamento dei ragazzi, rei di non aver messo in campo quella cattiveria e quella determinazione vista in altre circostanze.

In settimana il mister userà presumibilmente il "pugno di ferro", augurandoci che contro l'Olbia, prossima di campionato al Porta Elisa, si possa di nuovo rivedere una squadra con il coltello tra i denti. 

sice 230x230       telnet 230x230

Info e note legali

Seguici su...

facebook twitter youtube rss

 

Contattaci

Logo DiTV PNG

Via Tazio Nuvolari, 53
55061 Carraia - Lucca - Italy
Tel 0583 462209
Fax 0583 1929109
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.