bottone livetv

bottone ondemand

bottone tg

Hockey - Il Forte domina ma non basta, con Lodi finisce 2-2

forte lodi nov 2018

Finisce in parità il big match di giornata tra i rossoblu e i campioni d'Italia, ma la direzione arbitrale lascia parecchi dubbi ai padroni di casa

B&B Service Hockey Club Forte dei Marmi: Gnata, Bertozzi, Lor. Giovannetti, F. Ambrosio, Cinquini, Burgaya, Platero, Casas, Maremmani, Mattugini. All. Bresciani.


Amatori Wasken Hockey Lodi: Grimalt, Gilli, Querido, Fariza, Verona, Illuzzi, Malagoli, Compagno, Gori, De Rinadis. All. Resende.

Risultato: 2-2

Marcatori: Casas, Burgaya, 2 Compagno.

Risulta difficile commentare una partita che ha visto, soprattutto nel primo tempo, una squadra dominare ed uscire dalla pista con solo un punto. La B&B Service ha giocato una partita splendida e non è riuscita a sconfiggere il Lodi per episodi, che da qualsiasi parte vengano visualizzati, non possono che lasciare dubbi. Così come successo a Valdagno i ragazzi di Bresciani non hanno subito gol su azione, ma solo su tiro piazzato o in inferiorità numerica. In alcuni episodi il metodo arbitrale non ci è parso uguale e tralasciando quella che per noi è una svista: il blu a Casas per scivolata involontaria di Verona, non ci è piaciuto come siano stati puniti i rossoblu (blu ad Ambrosio che è costato l'inferiorità numerica del pareggio) e perdonati i giallorossi (dato l'11° fallo di squadra per una infrazione ai danni di Ambrosio anzichè un blu, che per il metro usato fino al momento ci sarebbe apparso addirittura più eclatante).

Le due squadre, al di la delle polemiche che magari si scateneranno, sono scese in pista per vincere e di questo ne ha guadagnato lo spettacolo e i tanti presenti non possono che essere rimasti contenti. Il Forte, come già accennato, nella prima frazione è riuscito ad imprimere il proprio gioco e con Casas prima, grazie ad un tiro da lontano, e con Burgay poi, con un funambolico alza e schiaccia da dietro porta si è portato al doppio vantaggio; tra le due reti i rossoblu hanno anche colpito due pali: uno interno con l'ex Franco Platero e un'altro a Grimalt battuto con Burgaya. Fino a quel momento gli ospiti si erano visti solo grazie ad un rigore concesso per fallo di Gnata su Compagno, ma lo specialistica Querido si è visto respingere il tiro dal portiere fortemarmino. A poco dalla fine del prime tempo i lodigiani usufruiscono della punizione di prima già descritta in precedenza e Checco Compagno riduce lo svantaggio. Si va al riposo sul due a uno e al Forte il risultato va stretto.

La ripresa si apre con un Lodi diverso, Illuzzi prende un palo, ma l'occasione più ghiotta è del Forte: Platero si presenta davanti a Grimalt ma non riesce a realizzare. Il portiere argentino a fine gara sarà il migliore in pista grazie a diversi interventi, alcuni di casco, decisivi. Pareggio giallorosso a metà ripresa con l'altro "fattaccio" della serata: Compagno prende la traversa sul penalty, ma in superiorità numerica pareggia. Nella restante parte della ripresa le due squadre, forse stanche dal week end di coppa, si studiano e le occasioni diminuiscono. Il Forte usufruisce di un rigore, concesso per un fallo di pattino in area e della punizione di prima del decimo fallo, ma Cinquini e Casas non realizzano e fanno chiudere il match sul 2-2.

Il Forte visto stasera, pur ancora primo di Motaran, è la solita squadra che fa sognare i propri tifosi: veloce, creativa e solida in difesa che non regala niente agli avversari. Purtroppo per i rossoblu il risultato non si è chiuso con la meritata vittoria e di questo va però dato merito agli ospiti che sono cresciuti nella seconda frazione di gioco. Gli ultras rossoblu hanno incessamente incitato la squadra dall'inizio alla fine e questa è sicuramente una nota positiva della serata.

 

sice 230x230       telnet 230x230

Info e note legali

Seguici su...

facebook twitter youtube rss

 

Contattaci

Logo DiTV PNG

Via Tazio Nuvolari, 53
55061 Carraia - Lucca - Italy
Tel 0583 462209
Fax 0583 1929109
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.